fbpx
Social Network e testamento digitale: è possibile decidere cosa dovrà succedere al proprio account dopo la propria scomparsa
28 Maggio 2021

Moltissimi clienti hanno contrattualizzato in vita la propria volontà alla cremazione, stabilendo ogni singolo dettaglio.
L’intento di chi fa questa scelta è di esonerare i propri familiari da aspetti organizzativi e soprattutto economici in un momento di fragilità in cui si dovrebbe pensare serenamente all’ultimo saluto di commiato.

Per la cremazione, inoltre, nel contratto in vita si completa l’iter burocratico relativo alla “volonta’ alla cremazione”.

In effetti in Francia, Spagna, Germania, Inghilterra, Belgio, Stati Uniti e molti altri Paesi, oltre il 50% della popolazione stipula in vita tale contratto collegato all’impresa funebre e ad un’affermata assicurazione.

Le domande ricorrenti da parte dei nostri clienti riguardano a tal pòroposito:

 Il contenuto del contratto

 Se è possibile una rateizzazione

 Se ogni aspetto sarà esplicito e contrattualizzato, compresa la volontà alla cremazione

 Se i soldi saranno al sicuro anche dopo trent’anni dalla stupula e soprattutto cosa accadrà se limpresa funebre con cui si non dovesse più esistere.

Vuoi approfondire i contratti in vita?
Visita la nostra sezione dedicata al tema dei contratti in vita
oppure leggi le risposte alle domande frequenti